Ricerca per:
Detrazione fiscale caldaia 2024: come ottenerla

Come tutti sappiamo il Governo Italiano a partire dal 17 febbraio 2023 ha decretato lo stop allo sconto in fattura caldaia, non ha tolto però la possibilità di usufruire dell’Ecobonus. I Bonus Caldaia 65% e 50% infatti sono comunque accessibili con la detrazione fiscale sulla propria dichiarazione dei redditi annua.

Richiedere la detrazione fiscale caldaia è molto semplice, in quanto non servono complicati adempimenti burocratici. Inoltre, come per lo sconto in fattura, i vantaggi economici si applicano sui costi complessivi dei lavori per la sostituzione della caldaia, quindi per i materiali e la manodopera.

In generale, è importante affermare che per accedere a questi incentivi è necessario sostituire la vecchia caldaia con un nuovo generatore di calore più efficiente, ad esempio  una caldaia a condensazione in classe A (alimentazione a Gas), una pompa di calore (alimentazione ad elettricità), oppure un sistema ibrido (caldaia a gas con integrata una pompa di calore elettrica).

Detrazioni fiscali caldaia: quali sono i Bonus disponibili

Per la sostituzione della caldaia, gli incentivi più utilizzati sono il Bonus Casa e l’Ecobonus, in quanto consentono un’intervento più specifico e meno dispendioso rispetto al Superbonus, peraltro diventato poco accessibile con lo stop allo sconto in fattura e le limitazioni per le unifamiliari.

Per l’installazione di una nuova caldaia con Bonus è quindi importante sapere che:

  • Si ha diritto alla detrazione 50% in caso della sola sostituzione della vecchia caldaia con una nuova caldaia a condensazione in classe A o superiore.
  • Si ha diritto alla detrazione 65% quando, oltre a sostituire la caldaia con un modello più efficiente, si provvede anche a dotare l’impianto di riscaldamento dei sistemi di termoregolazione evoluta. Ovvero installa termovalvole per i termosifoni e del termostato modulante.

Chi consente la detrazione fiscale caldaia? E quali sono i requisiti?

I termoidraulici e le aziende installatrici con regolare partita IVA consentono di  usufruire della detrazione fiscale.

Tra i requisiti fondamentali per l’accesso alle agevolazioni fiscali, infatti, ci sono:

  • l’emissione di regolare fattura da parte dell’installatore,
  • il pagamento tracciato della fattura da parte del cliente (mai in contanti),
  • l’emissione del libretto dell’impianto che certifica la sostituzione della caldaia
  • la pratica ENEA.

Le ditte installatrici di caldaie a condensazione che consentono tale opportunità, devono quindi essere ditte serie ed in regola, in quanto gli idraulici fai da te, oltre a non offrire le garanzie di un lavoro a regola d’arte, non consentono di ottenere tutta la documentazione necessaria.

Bonifico parlante per le detrazioni fiscali: come compilare la causale?

Per usufruire dell’Ecobonus, qualunque esso sia, è necessario pagare con un bonifico parlante che richiami il “filone” di appartenenza dei lavori svolti (ristrutturazione edilizia, risparmio energetico, ecc ecc)

Solitamente il bonifico si esegue in questo modo:

  • Causale bonifico: Lavori volti al risparmio energetico ai sensi art. 1, co. 344-347, L. 27/12/2006, n. 296
  • Inserire il codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • Inserire il numero di partita Iva o il codice fiscale dell’azienda o professionista che ha effettuato i lavori.
  • indicazione del filone di appartenenza dei lavori: generalmente le banche hanno un menù a tendina nella pagina del bonifico
  • inserimento dell’importo fedele alla fattura

Quando conviene acquistare la caldaia con la detrazione fiscale?

Negli ultimi anni, gli incentivi fiscali e la prospettiva del risparmio energetico ottenibile con le nuove caldaie a condensazione, stimato fino al 30% sui consumi di gas, hanno determinato un forte aumento della richiesta di installazioni e sostituzioni delle caldaie.

Acquistare la caldaia con la detrazione fiscale, in generale, conviene sempre, in quanto consente di sostituire il vecchio generatore risparmiando fino al 65% sui costi complessivi dell’installazione.

Per qualsiasi tipo di informazione o preventivi contattaci subito, clicca qui

Winner

Un omaggio al passato con un occhio al futuro. Winner è sinonimo di passione e perseveranza. Nato da uno spirito ribelle e inquieto ammorbidito da un disegno consensuale di linee curve e armoniose. Rivoluziona la sostenibilità dell’acqua sfoggiando il sistema rimflush che permette di ottenere scarichi efficienti anche a bassi volumi come 2-4L, 3-4,5L e 6-3L. Imparare dal passato e contemplare un futuro vincitore.

Previsto solo nella versione filomuro.

Scarica schede tecniche

vaso e bidet winner filomuro.pdf


Per qualsiasi tipo di informazione o preventivi contattaci subito, clicca qui

Look

La linea Look della Sanindusa presenta uno stile particolare nel suo genere, può essere sicuramente catalogata nei modelli di sanitario stile quadro come forma.

Scarica schede tecniche

vaso e bidet look filomuro.pdf

vaso e bidet look sospeso.pdf


Per qualsiasi tipo di informazione o preventivi contattaci subito, clicca qui

Cloud

Nasce dalla collaborazione con il designer italiano Giuseppe Maurizio Scutellà il nuovo concept Rak-Cloud.
Linee fluide ispirate da volute geometriche, forme mutevoli come nuvole che si prestano a molteplici interpretazioni e che giocano con la luce restituendo un effetto morbido, avvolgente, ideale per un ambiente bagno raffinato ma al tempo stesso funzionale ed accogliente. Tutto questo fa di Rak-Cloud un concept con un’anima, capace di raccontare una storia unica ed inimitabile. Sanitari a parete o sospesi, eleganti vasche e lavabi freestanding, morbide ciotole o soluzioni a parete per ogni tipo di esigenza. Con Rak-Cloud il tratto distintivo del designer italiano ispira e valorizza l’idea di bagno dei più esigenti e visionari interior designers.

Scarica schede tecniche

vaso e bidet cloud filomuro.pdf

vaso e bidet cloud sospeso.pdf


Per qualsiasi tipo di informazione o preventivi contattaci subito, clicca qui

 

Karla

Le piccole sporgenze e le graziose forme di Karla costituiscono una notevole combinazione che conferisce esclusività all’area bagno senza comprometterne la durabilità. Il suo aspetto generale trasforma anche un piccolo bagno in un luogo confortevole in cui rilassarsi.   Karla è disponibile nei formati monoblocco, a muro e sospeso in 7 diversi colori.

Scarica schede tecniche

vaso e bidet karla normale.pdf

vaso e bidet karla sospeso.pdf


Per qualsiasi tipo di informazione o preventivi contattaci subito, clicca qui